PPSU Radel® 5500 NATURAL ø 1,75 MM Visualizza ingrandito

PPSU Radel® 5500 NATURAL ø 1,75 MM

Nuovo prodotto

PREZZI IN CARRELLO IVA INCLUSA  - ACQUISTA in metri oppure la bobina intera. Esempio: nel campo quantità se si inserisce 1=10 mt di filamento. Se si inserisce 2=20 mt e cosi via. ATTENZIONE: SELEZIONARE SEMPRE ANCHE LA DIMENSIONE: "METRI" SE SI VUOLE ACQUISTARE A METRI -  SELEZIONARE "BOBINA" SE SI VUOLE ACQUISTARE LA BOBINA INTERA.

Maggiori dettagli

6 Articoli

In stock

61,00 € tasse incl.

Scheda tecnica

Peso750 GRAMMI/BOBINA NETTO
ComposizionePPSU Polifenilsulfone

Dettagli

Modalità di acquisto - Prezzi in carrello IVA INCLUSA

E' Possibile acquistare questo prodotto in metri (MULTIPLI DI 10 MT) oppure la bobina intera da 0.75 Kg. Esempio: se nel campo quantità si inserisce 1 significa che sarà acquistato 10 mt di filamento per quel colore scelto. Se si inserisce 2 sarà acquistato 20 mt e cosi via. ATTENZIONE: SELEZIONARE SEMPRE ANCHE LA DIMENSIONE: "METRI" SE SI VUOLE ACQUISTARE A METRI -  SELEZIONARE "BOBINA" SE SI VUOLE ACQUISTARE LA BOBINA INTERA. Facciamo presente che il peso EFFETTIVO del filamento è 0.75 Kg netto. - La bobina è esente da CHIP di controllo e libera da ogni vincolo di uso e consumo.

ATTENZIONE: I TEMPI DI CONSEGNA PER LA BOBINA DA 0.75 CHILOGRAMMI SONO DI CIRCA 15 GIORNI LAVORATIVI - per le matassine a multipli di 10 metri nessuna dilazione di consegna

Descrizione Prodotto

I polisolfoni commercialmente importanti sono preparati mediante condensazione di 4,4'-bis (clorofenil) solfone con vari bisfenolo. Due bisfenolo s per questa applicazione sono bisfenolo A (il polimero chiamato PSF) e solfone 4,4'-bis (4-idrossifenil) (polimero chiamato PES).

Il Polifenilsulfone (PPSF/PPSU) è un materiale dalle caratteristiche eccellenti che presenta elevati livelli di resistenza chimica ed al calore (auto-estinguente), sterilizzabile attraverso autoclave, EtO, plasma, chimica ed a radiazioni. Il Polifenilsulfone (PPSF/PPSU) è ideale per la realizzazione di prototipi che debbano resistere a condizioni estreme, ma non all’aria aperta. La sua ottima resistenza alle alte temperature ed agli agenti chimici lo rende un ottimo materiale per test funzionali, ideale per applicazioni in ambienti caustici e soggetti a temperature molto elevate. Il Polifenilsulfone, grazie alle sue caratteristiche tecniche e meccaniche, può essere ottimamente utilizzato per la produzione di particolari definitivi per i settori racing, automotive, nautico, aeronautico ed aerospaziale.

FILOPRINT propone, come sempre nella formula a metri ed a bobine da 1.000 grammi, il filamento nel solo diametro da 1,75 mm monocolore naturale del Radel® PPSU – SOLVAY


Alta resistenza al calore, prestazioni ad alto impatto

Radel® polifenilsulfone (PPSU) offre il massimo delle prestazioni dei polimeri solfone, offrendo una migliore resistenza agli urti e agli agenti chimici rispetto al polisulfone (PSU) ed al polieterimmide (PEI). La resistenza al calore elevata ed eccellente stabilità idrolitica di Radel® PPSU lo rendono una scelta obbligata per la realizzazione di raccordi di acqua calda e di dispositivi medici che richiedono la sterilizzazione a vapore ripetuto.

Caratteristiche principali Applicazioni tipiche

Alta HDT (temp. Transizione vetrosa) di 220°C
tenacità e resistenza agli urti
Resiste alle alte temperature
Elevata resistenza all'impatto, anche alle basse temperature
Resistenza all'idrolisi e al vapore
Resistenze meccaniche trazione, flessione e modulo
Resistenze chimiche
Proprietà elettriche
Eccezionale stabilità a lungo termine all'idrolisi
Megliore resistenza chimica dei PSU e PEI
Resiste oltre 1.000 cicli di sterilizzazione a vapore, senza alcuna perdita significativa di proprietà
Intrinsecamente ignifugo
Trasparente
colorabile

TEMPERATURA DI ESTRUSIONE

DA 360°C A 380 °C

TEMPERATURA LETTO DI STAMPA:

INTORNO 110-130 °C

CONSIGLIATA CAMERA CALDA CHIUSA – possibilità di utilizzo materiali di supporto

VELOCITA' DI STAMPA

50/70 mm/s

APPLICAZIONI TIPICHE

Dispositivi medici esterni
Componenti interni degli aerei
Carrelli per catering aereo
Raccordi per acqua calda
Collettori idraulici
contenitori, recipienti vari, vassoi anche per uso alimentare (solo se sterilizzato)

Isolanti: ottimo potere isolante e proprietà dielettriche lo rendono insostituibile in molte applicazioni come supporti per circuiti, bobine, isolatori

meccaniche: si utilizza per particolari che devono lavorare sia a basse che ad alte temperature come cuscinetti, supporti ecc.

chimiche: l'utilizzo è ideale date le elevate resistenze chimiche e termiche. Buone resistenze chimiche agli acidi minerali, agli alcali e alle soluzioni saline. Il PSU viene attaccato da esteri, idrocarburi clorurati ed aromatici

Tenacità e resistenza Impact

Radel® 5500 polifenilsulfone (PPSU) è in grado di sopportare l'esposizione continua a umidità e temperature elevate e di assorbire notevoli urti senza spezzarsi o rompersi.
La resistenza agli urti delle placche stampate in 3D di prova a calore invecchiati a 190°C (375 °F) per 170 ore, è stata valutata utilizzando un tester d'impatto a dardo Gardner. Radel® PPSU 5500 assorbe significativamente una più alta forza d'impatto rispetto al polieterimmide (PEI), senza incrinature o rotture. (vedi scheda test allegata sul fondo della pagina in formato PDF)

R
obusti componenti di stampa 3D sterilizzabili e resistenti al calore

Le prestazioni sono state testate in condizioni di incendio. Per componenti stampati in 3D in grado di sopportare altissime temperature ed esposizione a sostanze chimiche, la tecnologia di modellazione a deposizione fusa (FDM, Fused Deposition Modeling) viene utilizzata con materiali termoplastici PPSF/PPSU a elevate prestazioni.

Radel® 5500 polifenilsulfone (PPSU) è utilizzabile per la produzione interna di prototipi automotive di motori, dispositivi medicali sterilizzabili e strumenti per applicazioni complesse con stampa 3D FDM.

Stampa 3D con PPSF/PPSU

Il PPSF/PPSU garantisce la massima resistenza al calore rispetto a tutte le termoplastiche FDM, buona forza meccanica e resistenza al petrolio e ai solventi. Può essere sterilizzato con i raggi gamma, EtO e in autoclave.

Le incredibili proprietà di questo materiale ampliano le possibilità di utilizzo dei sistemi di produzione 3D, velocizzando lo sviluppo dei prodotti, aumentando la sicurezza dei test e riducendo i rischi. Il PPSF/PPSU viene utilizzato con materiali di supporto asportabili.

Radel® PPSU 5500 (polifenilsulfone) è un materiale con maggiore resistenza termica e chimica rispetto a moltissimi altri tipi di filamento e comunque pari al PEEK che lo rende ideale per il settore aerospaziale, applicazioni automotive e medicali.

Gli oggetti stampati con Radel® PPSU 5500 possono essere sterilizzati tramite autoclave a vapore, EtO, sterilizzazione al plasma, sterilizzazione chimica e alle radiazioni.

Radel® PPSU 5500 dà la possibilità di produrre Real Parts ™ direttamente dal
file digitali che sono l'ideale per la modellazione concettuale, la prototipazione funzionale, strumenti di produzione.


CONSIGLI PER LA STAMPA:
• Temperatura estrusore: 360-380 °C (raccomandato estrusore in metallo acciaio rettificato)
• Temp letto: 110-130 °C
• Preparazione letto stampa: nastro PEI, Nastro poliammide, piano in vetro leggermente sabbiato FR4.
• ventola di raffreddamento SPENTA, velocità di stampa di 1.000 mm / min (punto di partenza)

Ricottura parti stampate: Se necessario, le parti stampate possono essere temperate in un forno ad aria calda per ridurre le sollecitazioni legate alla stampa 3D che si possono essere create durante la stampa stessa. Le sollecitazioni dimensionali delle parti stampate, possono verificarsi in qualsiasi materiale plastico e possono provocare proprietà meccaniche inferiori alle attese. Se questo problema si verificasse con l'oggetto appena stampato quindi è possibile seguire queste semplici 5 fasi di processo per la ricottura e la tempera delle parti stampate.

Fase 1: Posizionare l'oggetto stampato raffreddato, all'interno della camera del forno.
Fase 2. Impostare la temperatura a 300 °F e lasciare stabilizzare per 1 ora.
Fase 2: Dopo 1 ora a 150 °C, aumentare temperatura del forno a 205 °C e lasciare stabilizzare per 1 ora aggiuntiva.
Fase 3: Dopo 1 ora a 205 °C, ridurre il calore torna a 150 °C e lasciare stabilizzare per 30 minuti.
Fase 4: Dopo 30 minuti, spegnere il forno e lasciare che gli oggetti stampati tornino a temperatura ambiente all'interno del forno SENZA APRIRLO MAI – permettendo quindi un ritorno alla temperatura ambiente graduale e senza schock termici

Geometrie e strutture di supporto

La struttura di supporto deve essere del tipo break-away, che deve essere rimossa manualmente. A tal proposito valgono le seguenti considerazioni:

  • Evitare piccoli fori interni o cavità: la rimozione del materiale di supporto potrebbe essere impossibile.

  • Evitare dettagli molto piccoli circondati dal materiale di supporto: potrebbero spezzarsi durante la rimozione dello stesso.

NOTE SULLO STOCCAGGIO

Dopo stampato, richiudere accuratamente la confezione e tenerla in luogo fresco, asciutto ed al buio, con la bustina di silicati allegata.

Se il filamento è esposto a forte umidità, può degradarsi irrimediabilmente. Nel caso il filamento avesse assorbito accidentalmente una minima quantità di umidità, può essere messo a “seccare” in forno industriale per circa 10 ore alla temperatura di 80 °C.

Se si usa un forno essiccatore AEP procedere come segue:

1: Inserire un foglio di carta formato A3 ( oppure due fogli formato A4) sul piano del forno onde evitare possibili contaminazioni da vapori di calore diretti

2: Tirare fuori la bobina con il filamento dalla scatola metallica e porre la scatola metallica alla base del forno e mettere sopra la scatola di latta la bobina con il filamento

3: Settare la temperatura del letto del forno a 200 °C, chiudere quini la porta per far partire il processo di essiccazione

4: Lasciare nel forno ad essiccare per circa 10 ore, poi controllare le condizioni del filamento che dovrebbe aver espulso l'umidità sotto forma di piccole bollicine

5: Finito e verificato l'operazione di essiccamento in forno AEP, riporre la bobina nel sacchetto in plastica grigio allegato nella scatola e chiedete ermeticamente la confezione.

6: Riporre la bobina con il sacchetto in plastica grigia all'interno della scatola di metallo in un luogo asciutto, a temperatura costante controllata.

Reviews

No customer reviews for the moment.

Write a review

PPSU Radel® 5500 NATURAL ø 1,75 MM

PPSU Radel® 5500 NATURAL ø 1,75 MM

PREZZI IN CARRELLO IVA INCLUSA  - ACQUISTA in metri oppure la bobina intera. Esempio: nel campo quantità se si inserisce 1=10 mt di filamento. Se si inserisce 2=20 mt e cosi via. ATTENZIONE: SELEZIONARE SEMPRE ANCHE LA DIMENSIONE: "METRI" SE SI VUOLE ACQUISTARE A METRI -  SELEZIONARE "BOBINA" SE SI VUOLE ACQUISTARE LA BOBINA INTERA.

Scarica