PVB LUCIDABILE LISCIABILE IPA USI DESIGN LUDICO ORAFO PACKAGING
  • PVB LUCIDABILE LISCIABILE IPA USI DESIGN LUDICO ORAFO PACKAGING
  • PVB LUCIDABILE LISCIABILE IPA USI DESIGN LUDICO ORAFO PACKAGING
  • PVB LUCIDABILE LISCIABILE IPA USI DESIGN LUDICO ORAFO PACKAGING
  • PVB LUCIDABILE LISCIABILE IPA USI DESIGN LUDICO ORAFO PACKAGING

PVB POLYSMOOTH BLU ø 1,75 MM

18,50 €
Tasse incluse

Personalizzazione del prodotto

Non dimenticare di salvare la tua personalizzazione per poter riempire il carrello

  • Max. 250 caratteri
Dimensione
Colore
  • Blu
Quantità
0 recensioni

PVB PolySmooth ™ (Polivinilbutirrale) è un filamento unico e facile da stampare progettato ESCLUSIVAMENTE per la post-elaborazione. La superficie può essere levigata con alcool ISOPROPILICO sia manualmente che con apposite macchine automatiche per ottenere modelli senza layer visibili e con una superficie completamente liscia e lucida, oltre che trasparente al 99%

Il filamento in PVB (Polivinilbutirrale) è ottimo per la stampa di modelli di design, perché il materiale è molto facile da post-processare con alcool isopropilico (IPA). La superficie delle stampe in PVB può essere levigata e le parti possono essere facilmente incollate.

PVB POLYSMOOTH si presta per la realizzazione di oggetti di DESIGN, LUDICI, COMPONENTI PER ARREDO, COSPLAY, MODELLISMO

PVB_POLYSMOOTH_BLU_175
3 Articoli

Scheda tecnica

COMPOSIZIONE FILAMENTO
PVB Polivinilbutirrale
COMPATIBILITA ZORTRAX SERIES
COMPATIBILE CON UGELLO TYPE V2 (O SIMILARI) - ZSUITE ULTIMA RELEASE
MODALITA DI ACQUISTO
Prezzi in carrello IVA INCLUSA E' Possibile acquistare questo prodotto in MULTIPLI DI 10 MT, oppure la bobina intera
PESO NETTO FILAMENTO IN BOBINA
250 GRAMMI
DIMENSIONE BOBINA DA 250 GRAMMI
BOBINA IN PLASTICA ABS: Diam Ext 160 mm - Diam. Foro centrale 52 mm - Altezza est. max 44 mm

PVB PolySmooth ™ by Polymaker

Questo PVB PolySmooth ™ (Polivinilbutirrale) è un filamento unico e facile da stampare progettato ESCLUSIVAMENTE per la post-elaborazione. La superficie può essere levigata con alcool ISOPROPILICO sia manualmente che con apposite macchine automatiche per ottenere modelli senza layer visibili ed una superficie completamente liscia e lucida oltre che trasparente al 99%.

A tal proposito si rimanda la lettura di seguito in questa pagina ed anche come FILE PDF allegato alla scheda prodotto, scaricabile cliccando sul bottone DOCUMENTI ALLEGATI

Il filamento in PVB (Polivinilbutirrale) è ottimo per la stampa di modelli di design, perché il materiale è molto facile da post-processare con alcool isopropilico (IPA). La superficie delle stampe in PVB può essere levigata e le parti possono essere facilmente incollate.

Per la stampa suggeriamo di impostare la macchina con le stesse caratteristiche per la stampa del PLA, avendo cura i modificare in particolare l'altezza dello strato, il numero di perimetri e la densità di riempimento. Si consiglia di stampare con un ugello di diamentro minimo da 0,6 mm e in modalità vaso a spirale.

Le proprietà meccaniche sono simili al PETG. Grazie alla lavigatura con IPA, è ottimale per la stampa di modelli come vasi, gioielli, paralumi e altre parti di design.

I principali svantaggi del PVB sono la sua bassa resistenza alle temperature (circa 60°C) e l'adesione tra strati, che sono simili al PLA, quindi non molto robusto dal punto di vista della resistenza meccanica.

Considerando l'ottima stampabilità, il PVB è un ottimo materiale per utenti esperti e nuovi di stampa 3D e per gli utenti che vogliono provare qualcosa di nuovo.

SPECIFICHE TECNICHE

Il PVB ha proprietà meccaniche e di stampa simili a quelle del PLA. Tuttavia, grazie alla sua trasparenza e alla facilità di levigatura con IPA, questo materiale è adatto soprattutto per la produzione di modelli artistici, come vasi, gioielli, lampade e altri pezzi d’arte. I modelli più adatti sono quelli che dovrebbero essere stampati con filamenti trasparenti. È bene modificare varie impostazioni di stampa, come l’altezza dello strato, il numero di perimetri e la densità di riempimento per renderlo ancora più bello. Inoltre, si consiglia di utilizzare la modalità vaso a spirale in combinazione con un ugello dal diametro più grande.

Tenere presente che il PVB non è l’opzione migliore per la stampa di parti meccaniche. La sua stabilità dimensionale, la resistenza alla trazione e la tenacità all’impatto assomigliano al CPE (ed al PETG di basso livello) ed inoltre, la sua resistenza alla temperatura non va oltre i 65/70 gradi massimo e l’adesione tra strato a strato è simile al PLA e quindi si lascia stampare molto bene senza nemmeno la necessità di un letto caldo.

FILMATO DI PRESENTAZIONE PVB:  CLICCA QUI

FILMATO TECNICO PROCEDURE STAMPA:    CLICCA QUI

IMPOSTAZIONI DI STAMPA

Temperatura dell'ugello: 190 ° C - 220 ° C

Velocità di stampa: 40 mm / s - 60 mm / s

Temperatura del letto: 35 ° C - 70 ° C

SHELL: 2

TOP & BOTTOM LAYER: 4

INFILL: 100% ( vedi anche indicazioni nel foglio allegato setting stampa pvb)

Superficie del letto: vetro con colle ( solo per oggetti molto grandi )

Ventola di raffreddamento: ON

Basato su un ugello da 0,4 mm e Simplify 3D v.3.1. Le condizioni di stampa possono variare a seconda delle stampanti e dei diametri degli ugelli

PROPRIETÀ MECCANICHE

Modulo di Young: 2047 ± 111 Mpa

Resistenza alla trazione: 39,8 ± 0,7 Mpa

Resistenza alla flessione: 64,9 ± 1,2 Mpa

Resistenza all'urto Charpy: 9,2 ± 1,2 kJ / m2

PROPRIETÀ TERMICHE

Temperatura di transizione vetrosa : 70 ° C

Temperatura di rammollimento Vicat: 70˚C

Temperatura di fusione: N / A

ATTENZIONE: Non resiste ad attacchi di acidi forti ed aggressivi, lavabile con saponi neutri, NON resiste a temperature oltre i 70 gradi Centigradi. Compatibile con gli alimenti REACH – ROHS.

NOTE

Impostazioni di asciugatura da ALCOOL ISOPROPILICO: 60 ° C per 12 ore

Materiali di supporto consigliati: PVA

Altro: Si consiglia vivamente di utilizzare una macchina per la lisciatura tipo PolyBox ™ quando si stampa con PolySmooth ™ e di riporlo SEMPRE dopo appena stampato, in una busta di nylon con bustina di silicati in luogo fresc, asciutto e buio. Materiale che tende ad assobire molto l'umidità atmosferica.

PERCHE' UTILIZZARE IL PVB

PRO

Impostazioni di stampa simili a PLA

Trasparenza/traslucidità del filamento

Ottimo per parti di design, vasi, paralumi, ecc.

Può essere levigato con IPA

Grande adesione superficiale

Buona tenacia (simile al CPE)

Buona resistenza alla trazione (simile al PETG)

Bassa deformazione (simile al PLA)

Possibilità di utilizzare un ugello da 0,8 mm

CONTRO

Scarsa adesione da strato a strato (leggermente peggiore del PLA)

Bassa resistenza alle temperature

Filamento igroscopico (assorbe l’umidità)

Prezzo più alto

Per la stampa del PVB si consiglia di utilizzare ugelli di diametro più grandi: È molto più facile e veloce stampare i modelli in PVB con la modalità vaso a spirale e con un ugello da 0,8 mm. Le pareti saranno più solide e più resistenti alle deformazioni causate dalla levigatura con IPA. I modelli stampati con ugello da 0,8 mm e modalità vaso possono essere levigati così bene che sembrano quasi come il vetro oppure apparire come un MARMO LUCIDO nei colori solidi anzichè il trasparente.

COME LISCIARE LA SUPERFICIE DELL'OGGETTO STAMPATO IN 3D CON IL PVB

Prima di iniziare con i manuali di istruzioni, riassumiamo le regole di sicurezza fondamentali. L’IPA è leggermente meno tossico di altre sostanze utilizzate per la levigatura (acetone, cloroformio, diclorometano, ecc.), ma è comunque un solvente organico. Lavorare sempre in un ambiente ben ventilato e utilizzare guanti e altri dispositivi di protezione (occhiali, respiratore). Non scaricare l’IPA usato nelle fognature e nei tubi di scarico! L’IPA può essere usato più volte. Una volta che perde le sue proprietà, conservarlo in una bottiglia e smaltirlo come sostanza pericolosa (secondo le norme legislative locali).

Il vantaggio principale del PVB è costituito dalla lisciatura chimica. A differenza di altri materiali, il PVB può essere sciolto con IPA. Questo solvente di solito può essere acquistato presso una ferramenta locale od un negozio di FAI DA TE (vedi OBI) . La levigatura del PVB può essere fatta in casa se si seguono le regole di sicurezza sopra menzionate.

METODI PIU' COMUNI PER LA LEVIGATURA/LISCIATURA DEI MODELLI STAMPATI CON PVB:

MACCHINA DI LEVIGATURA AUTOMATICA ( vedi Polymaker Polysher)

Una macchina per la levigatura automatica è il modo più sicuro e veloce per ottenere una superficie liscia e lucida sulle stampe. Basta mettere il modello all’interno per 35-40 minuti e poi lasciarlo asciugare per due ore. Lo svantaggio principale è il prezzo elevato di tali apparecchiature. Questo sistema è di gran lunga il migliore, pratico, inodore, sicuro e perfomante sistema per rendere gli oggetti perfettamente lisci, lucidi e senza perdita di dettaglio, fragilità, appiccicosità.

PROCEDURA MANUALE E LAVAGGIO DI 15-30 MINUTI IN BAGNO DI IPA

L’immersione nell’IPA di un oggetto stampato in 3D con PVB può consentire di ottenere una superficie perfettamente liscia. Tuttavia, questo metodo presenta diversi svantaggi da prendere in considerazione: La stampa di solito galleggia (dipende dal suo riempimento e da altri fattori) e la superficie diventa un po’ morbida e “viscida”. Ciò significa che è difficile rimuovere il modello dal bagno senza danneggiare la superficie liscia. Inoltre, ci vuole molto tempo perché il modello si asciughi completamente. Il lavaggio stesso richiede 15-30 minuti e l’asciugatura richiede di solito diversi giorni.

LAVAGGIO IN IPA PER BREVI PERIODI DI TEMPO (DAI 5 A 30 SECONDI AD IMMERSIONE)

Una buona finitura superficiale può essere ottenuta anche con una serie di lavaggi consecutivi più brevi. Gli svantaggi sono simili all’esposizione più lunga, tuttavia, immergendo il modello in IPA per un breve periodo di tempo, il modello si fonde solo sulla superficie, mentre all’interno rimane solido. Basta immergere il modello in un bagno IPA per 30 secondi, rimuoverlo e lasciarlo asciugare per almeno 15 minuti. Ripetere questo processo cinque o più volte per ottenere risultati di buon aspetto.

LEVIGATURA CON VAPORI DI IPA

il PVB (Polivinilbutirrale), poiché è anche facile da usare (come il PLA), non è soggetto a deformazioni e può essere levigato con alcool isopropilico (IPA). Tuttavia, se si utilizzano i vapori IPA per la levigatura (come si farebbe con l’ABS/acetone), il processo potrebbe richiedere fino a diverse ore. Per accelerarlo, occorre applicare l’IPA direttamente sulla superficie delle vostre stampe 3D. Il suo vantaggio principale è il basso consumo di IPA e la facilità di manipolazione di solventi e modelli. Ma si dovrebbe tenere presente che la levigatura della superficie potrebbe essere irregolare senza una corretta circolazione dell’aria all’interno del contenitore e di solito richiede molto tempo (da decine di minuti a qualche ora).

Il processo è semplice: Versare una piccola quantità di IPA all’interno del contenitore di levigatura, posizionare il modello su una piattaforma metallica sopraelevata all’interno e attendere. Controllare regolarmente il modello per vedere se non è troppo fuso. Mantenere la scatola calda e garantire una buona circolazione dell’aria all’interno per ottenere i migliori risultati possibili.

Se non si possiede un contenitore adatto e si deve levigare un modello piccolo, è possibile utilizzare un metodo improvvisato con gli utensili da cucina. Prendete un bicchiere cilindrico, mettete un tovagliolo imbevuto di IPA sul fondo e fissatelo bene. La stampa di un gadget circolare con filamento flessibile potrebbe essere d’aiuto. Questo servirà come coperchio per il vostro contenitore di levigatura. Il fondo è costituito da una piastra riempita d’acqua e da una piattaforma sopraelevata (metallica) al centro. Mettete il modello sulla piattaforma sopraelevata e mettete il vetro su di essa (il fondo rivolto verso l’alto). Lasciatelo agire per 2-3 ore, ma non dimenticate di controllarlo regolarmente.

PROCEDURA A SPRUZZO DIRETTO SULLA SUPERFICIE

Questo è fondamentalmente lo stesso metodo utilizzato nella macchina automatica Polymaker Polysher. Il vantaggio principale è il basso consumo di IPA, lo svantaggio è dato dall’applicazione di IPA eccessiva o troppo bassa che potrebbe portare ad una finitura superficiale non uniforme. L’applicazione e l’essiccazione dell’IPA (almeno 10 minuti) dovrebbe essere effettuata almeno cinque volte.

PROCEDURA MANUALE CON NORMALE PENNELLO

Questo è di gran lunga il metodo più semplice che si possa usare. Tuttavia, presenta tre svantaggi principali: L’uso del pennello di solito richiede molto tempo, il pennello può lasciare dei segni sulla superficie, e con un’applicazione non corretta può anche lasciare delle setole sul modello. Se si sceglie questo metodo, applicare l’IPA sulla superficie del modello, quindi lasciare asciugare il modello per almeno 30 minuti. Ripetere se necessario.

CONSIGLI E TRUCCHI PER UNA LEVIGATURA OTTIMALE

Usare IPA almeno al 70%. Solventi più diluiti potrebbero non essere sufficienti.

Le stampe dovrebbero essere poste su una piattaforma antiaderente (foglio di alluminio, piastra metallica ecc.). Altri materiali potrebbero aderire troppo bene alla superficie (ad esempio la carta).

Un’asciugatura lunga richiede che l’oggetto venga ruotato regolarmente. In alcuni casi, il modello potrebbe rimanere morbido per lungo tempo, aderire alla superficie o deformarsi a causa di parti non ventilate.

L’asciugatura troppo veloce o troppo lenta causa la formazione di bolle d’aria all’interno della stampa. L’opzione migliore è quella di asciugarla a temperatura ambiente e di ruotarla regolarmente.

Una lunga esposizione porta a deformazioni, perdita di dettagli e tempi di asciugatura lunghi (una settimana o più).

Il PVB disciolto con IPA non deve venire a contatto con l’acqua. Attendere almeno 3 giorni prima di lavare il modello. L’acqua lascia segni bianchi sulla superficie del modello disciolta (morbida) e in alcuni casi può disturbare la struttura interna. Il PVB disciolto può anche lasciare segni bianchi sulla superficie del contenitore di lisciatura se viene lavato con acqua.

Mantenere il filamento asciutto

Il PBV è molto incline all’assorbimento dell’umidità. Rimettere sempre la bobina all’interno del sacchetto con gel di silice o lasciare asciugare per 4 ore a 65 °C prima della stampa!

IMPOSTAZIONI DI STAMPA

Temperatura dell'ugello: 190 ° C - 220 ° C

Velocità di stampa: 40 mm / s - 60 mm / s

Temperatura del letto: 35 ° C - 70 ° C

Superficie del letto: vetro con colle solo per oggetti grandi dimensioni

Ventola di raffreddamento: ON

SHELL: 2

TOP & BOTTOM LAYER: 4

INFILL: 100% ( vedi anche indicazioni nel foglio allegato setting stampa pvb)

Basato su un ugello da 0,4 mm e Simplify 3D v.3.1. Le condizioni di stampa possono variare a seconda delle stampanti e dei diametri degli ugelli

PROPRIETÀ MECCANICHE

Modulo di Young: 2047 ± 111 Mpa

Resistenza alla trazione: 39,8 ± 0,7 Mpa

Resistenza alla flessione: 64,9 ± 1,2 Mpa

Resistenza all'urto Charpy: 9,2 ± 1,2 kJ / m2

PROPRIETÀ TERMICHE

Temperatura di transizione vetrosa : 70 ° C

Temperatura di rammollimento Vicat: 70˚C

Temperatura di fusione: N / A

NOTE

Impostazioni di asciugatura da ALCOOL ISOPROPILICO: 60 ° C per 12 ore

Materiali di supporto consigliati: PVA

Altro: Si consiglia vivamente di utilizzare una macchina per la lisciatura tipo PolyBox ™ quando si stampa con PolySmooth ™ e di riporlo SEMPRE dopo appena stampato, in una busta di nylon con bustina di silicati in luogo fresc, asciutto e buio. Materiale che tende ad assobire molto l'umidità atmosferica.

PVB POLYSMOOTH è compatibile con macchine ZORTRAX M200/M300 con Hot-End V2 ( o similari) e tubo in teflon INSERITO. Usare profilo Z-PLA o similari con aggiustamenti possibili solo con software slicing Z-SUITE ultima release.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI TECNICHE SI PREGA SCARICARE I DATA SHEET DALLA CARTELLA DOCUMENTI ALLEGATI

Ancora nessuna recensione da parte degli utenti.