ABS CARBONIO KEVLAR

ABS rinforzato con fibre carbonio e aramide

Le fibre ottenute per lavorazione di poliammidi aromatiche, da cui deriva il nome (ARomatic polyAMIDes) danno il nome a questo tipo di carica in fibra aramidica più nota e diffusa come Kevlar, brevettato nel 1971 dalla DuPont. Queste fibre sono caratterizzate da una elevata resistenza a trazione (3600 MPa, paragonabile a quella delle fibre di carbonio e circa 10 volte superiore a quella dell’acciaio), da un basso peso specifico (che comporta una maggior resistenza specifica rispetto al carbonio) e soprattutto da un’elevata resistenza a taglio e agli impatti (non a caso sono usate nei giubbotti antiproiettile).


La resistenza a taglio del filamento costituito con queste fibre, lo rendono meno sensibile all’eventuale presenza di irregolarità e spigoli, che, nelle applicazioni delle fibre di carbonio, devono invece essere rigorosamente smussati.


Per contro, le fibre aramidiche presentano maggiore assorbimento di acqua (che provoca, a sua volta, fenomeni viscosi) e maggiore sensibilità a variazioni di PH e radiazioni UV, per cui devono essere adeguatamente protette o eventualmente applicate in combinazione con altri tipi di fibre (rinforzi ibridi). Per questo il filamento in questione viene caricato al 50% anche con FIBRA DI CARBONIO che ne aumenta la stabilità igroscopica

ABS CARBONIO KEVLAR NANOVIA

ABS CARBONIO KEVLAR C'è 1 prodotto.

Filtri attivi